Cosa sono gli pneumatici ecologici

Pneumatici ecologiciIn un’epoca in cui sentiamo estremo bisogno di ambientalismo, ecco che anche il mondo automobilistico vuole adeguarsi di conseguenza.

Non a caso, negli ultimi tempi i cosiddetti pneumatici ecologici hanno conquistato importanti fette di mercato, nonché caratterizzato le nuove linee di produzione di Pirelli, Peugeot, Yokohama e di altri prestigiosi marchi.

Ad esempio, il colosso Bridgestone ha avviato una nuova linea di gomme ecosostenibili conosciute con il marchio Ecopia. Pirelli ha invece proposto Cinturato P7, che grazie alla pula di riso mira ad abbattere sensibilmente l’inquinamento acustico di almeno un 30%. Goodyear, stringendo una partnership con Genencor, ha voluto sperimentare la tecnologia al Biolsoprene la quale si basa sull’utilizzo di materie prime rinnovabili, mentre Yokohama ha collaudato la gomma a base di caucciù, albero tipico thailandese, e lo pneumatico supernano-power basato invece sul succo d’agrumi!
La società made in France di Michelin, che sugli pneumatici ecologici ci lavora sin dagli anni ’90, si è infine dedicata ad Energy Saver+: una gomma verde in cui la silice sostituisce il nerofumo.

Insomma, gli pneumatici ecologici rappresentano ormai un nuovo segmento di mercato a cui sempre più automobilisti intendono rivolgersi.

D’altronde la vocazione ecosostenibile di queste gomme non incide affatto negativamente in termini di prestazioni, tenuta e frenata. Anzi, più il materiale è leggero, più aumentano le probabilità che ci siano buone performance, resistenza su bagnato, minore rumorosità e ridotti consumi di carburante.
Per non parlare poi del fatto di come il loro smaltimento sia più rapido e pratico del solito!

Ma questi pneumatici non hanno solo il merito di aver modificato il processo produttivo, introducendo i bio-componenti alternativi (quali caucciù, oli naturali, succhi d’arancia e pula di riso) all’interno delle fasi di lavorazione, ma hanno altresì il pregio di aver sdoganato l’utilità del petrolio.

Tuttavia, le cause che non permettono agli pneumatici ecologici di diffondersi più di quanto abbiano già fatto, sono tutte da ricercarsi nel fattore costo. Proprio il beneficio ambientale che questi sono in grado di apportare, nonché la complessa reperibilità e la successiva lavorazione delle materie prime, rendono questa tipologia di gomme particolarmente costosa ed ancora non alla portata di tutti.

Condividilo!


Warning: Use of undefined constant rand - assumed 'rand' (this will throw an Error in a future version of PHP) in /home/ambie149/public_html/wp-content/themes/ribbon/single.php on line 35

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *